mercoledì, aprile 11, 2007

Il cacciatore di acquiloni


Un libro meraviglioso, pieno di emozioni che avvolge il lettore e riesce a portarlo nella lontana, ma vicina Afghanistan. Ci racconta dell'Afghanistan degli anni 70, un paese diverso da come lo conosciamo noi, un paese dove c'era rispetto per gli altri e per le donne, un paese dalle mille meraviglie, poi la guerra ha rovinato tutto, ha rovinato gli animi, l'espressione dei volti di chi ha visto il male.
E' un libro che parla del passato, quel passato che segna la vita,quel passato da cui talvolta vogliamo fuggire,perchè fa troppo male ricordarlo.
E' la storia di un'amicizia, di differenze sociali,ma è anche la storia dei bambini afghani che sono immersi nel male.
Un libro che mi ha sconvolto, che mi ha fatto tornare bambina, che mi ha emozionato motlissimo, lo consiglio per conoscere un paese che un tempo aveva una dignità e delle tradizioni, la storia di un popolo travolto dalla follia.
Vi auguro come sempre una buona lettura.


Un brano del libro:
"A volte, mentre leggevo questo passo, i suoi occhi si riempivano di lacrime,
e io mi sono sempre chiesto per chi piangesse,
per l'infelice Rostam che si strappa gli abiti
e si cosparge il capo di cenre, o per Sohrab
che per tutta la vita ha desiderato solo l'amore del padre?"

Il cacciatore di acquiloni di Khaled Hosseini, Piemme editore

2 commenti:

  1. Hola mbaruzza :)...
    Caspita.. Credo che a me non basterebbe una vita per avere la tua cultura in campo letterario..!
    Cmq sembra davvero molto affascinante, da come lo descrivi.. (il libro, intendo..)
    Hai mai pensato di fare la promoter? :P
    No, meglio di no.. Altrimenti che te la sei presa a fare 'sta laurea? :D
    Ciao mbaruzza!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  2. Ti dirò che fare la promoter di libri per me sarebbe l'ideale, sai quando qualcuno mi dice che ha letto un libro che io gli ho consigliato, per me è qualcosa di straordinario..e comunque non ci vuole molto a leggere un libro.....è solo questione di farsi prendere dalla magia delle parole che vedi sulla pagina,il resto è facile....
    E un'altra cosa diffida da chi si spaccia intellettuale....anche se scrivo dei libri che leggo, perchè sono un argomento per me interessante,ma con questo spero vivamente che nessuno pensi che io sia una che se la"spacchia",come diciamo dalle nostre parti,a volte penso che magari questa mia passione venga vista per egocentrismo. Lo so che tu e chi legge il mio blog non lo pensa,ma è una riflessione che ho fatto lungo il corso della mia vita.....Caspita ocme osno filosofica....va bene ora c'ha tagghiu!!!!!
    Auuu 'mbaruzzo a forza di nn studiare più il cervello se ne andato in ferie,ma sta volta per SEMPRE!!!!!!!!!!!
    Mi che solitudineeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Hola!!!!!

    RispondiElimina