giovedì, giugno 28, 2007

I racconti degli arabeschi di Gogol


Da poco ho finito di leggere tre racconti di Gogol, scrittore che non avevo mai letto sino ad ora, e devo ringraziare Orazio, l'amore mio, per avermi fatto scoprire questo scrittore che conoscevo solo per nome.
I racconti in questione sono: Il ritratto; Corso Nevà; Diario di un pazzo.
Raccolti appunti nella raccolta dei "racconti degli arabeschi".
Ammetto che ho qualche difficoltà a leggere gli autore dell'ottocento, avendo quasi semrpe letto autori moderni, ma mi rendo conto che questo tipo di lacuna sento di dover recuperare.
Superata la difficoltà iniziale, sono riuscita a gustarmi questi tre racconti che ad una prima visione sono completametne diversi l'uno dall'altro, ma ad un'attenta analisi si nota come invece sono legati.
Il primo parla di un ritratto che ha la capacità di modificare chi lo possiede, facendo emergere la sua parte oscura;
il secondo racconto ci parla del corso Nevà, un corso lungo il quale tutto ciò che si vede non sempre corrisponde alla realtà oggettiva delle cose;
il terzo ci racconta di un uomo che esce dagli schemi di una vita abitudinaria per vivere una vita che non esiste.
Il legame tra questi tre racconti è evidente, tutti e tre sfuggono ad una realtà troppo piatta, tutti e tre i racconti sono la rappresentazione di una insoddisfazione degli individui bloccati nella loro quotidianeità.



Vi auguro buona lettura

1 commento:

  1. Mi chiedo se mai un giorno riuscirò ad avere la cultura che hai tu, in tema di libri.........
    Hola mbaruzza!!.... Non preoccuparti di niente e scusa la mia di assenza.. Purtroppo l'ultimo esame (cioè quello a cui tenevo di più) non è andato bene e quindi in questi giorni ho deciso di prendermi una specie di "rivincita" sulla vita, facendo tutte le cose che mi sono negato in questi mesi, per via dello studio...Eh sì Mary, sto sfogando parecchio... E mi ubriaco di vita ;) Ci voleva proprio....
    La storia delle fedine con il tuo Orazio è una storia molto dolce.. Piena di promesse e di speranze.. Di progetti, ma anche di paure.. E' molto bello.. Anch'io una volta scambiai le fedine con la ragazza che amavo e so che queste cose avvengono solo con determinate persone speciali ;).....
    Un bacio e a presto...

    RispondiElimina