mercoledì, giugno 06, 2007

Insieme, e basta



Storia di vita di quattro personaggi,ognuno chiuso nella loro sofferenza e solitudine.
Camille artista perduta,anoressica,indurita dalla vita, dal rapporto errato con la madre e da un padre andato via troppo presto;
Philibert aristocratico, fragile,non amato dai genitori,bloccato in un tempo completamente avverso al 2000,troppo fragile per una società dove l'apparire e il non soffermarsi ad osservare le cose semplici della vita sono una perdita di tempo;
Frank un uomo rozzo,pieno di rancori,di rabbia,ma allo stesso tempo capace di amare e di fidarsi totalmente all'amore;
Paulette, vecchia,malandata e chiusa nelle sue colpe e nei suoi rimpianti di aver amato fin troppo una figlia che la disprezza.

Questi sono i personaggi che si muovono,si scontrono in questo romanzo,dove difficilmente si riesce a staccarsene,pieno di emozioni.
Questi perosnaggi volano tra le parole scritte,queste quattro solitudini s'incontrono e si amano, nel romanzo emerge vivida la paura d'amare,quella paura che molte volte ti fa perdere le cose importanti ed è lei,la paura d'amare,che spinge i quattro personaggi prima a chiudersi ,ma poi ad aprirsi totalmente a questo sentimento così forte e necessario nell'uomo.
Un bel libro francesce che consiglio a tutti


Insieme,e basta di Anna Gavalda,Frassinelli

3 commenti:

  1. ... Paparedda!! Allora ci sei!!!....
    Perdonami ma io al contrario tuo non ho il tempo di leggere ciò che hai scritto.. perchè sono DAVVERO nei casini con questa matematica...

    ....Però ti volevo rispondere subito perchè mi ha fatto troppo piacere leggerti!...

    Magari ti passo la catena.. dai, falla anche tu!! ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Maryyyyyyyyyyy..... Anche se in ritardo (mio! non tuo..) grazie mille degli auguri...

    E quindi addirittura fai due lavori, eh??.. Siamo diventati poliedrici! :P

    Bene, bene.. spero di "sbocciare" così anch'io, quando finirò l'università...

    Bacio! ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Mary interessante questo tuo post..specialmente l'ultimo pezzo. Cioè quello sulla paura d'amare. Spesso però nasce per paura di avere l'ennesima fregatura e presa in giro. Purtroppo è raro trovare persone serie, coerenti e con un cervello "sano". E' sempre un piacere leggerti poichè sei una grande appassionata di lettura.Ho letto nel commento di dany che fai due lavori? Sono contenta per te!! Ma quando ti mariti con Orazio? Mi raccomando, teneteci informati!
    :-)

    RispondiElimina