lunedì, luglio 23, 2007

Gli eredi di Shannara


Gli eredi di Shannara non solo il titolo di un libro, ma è anche il titolo di un ciclo, ovvero "Gli eredi di Shannara", scritto da Terry Brooks, scrittore americano nato nell'Illinoisi l'8 gennaio 1944.
Scrittore che ha dato vita al fantasy moderno, ma che ha anche aiutato a scrivere un episodio di Star Wars.
Questo ciclo non è il primo, ma è il seguito di un'altra trilogia intitolata il" ciclo di Shannara".
Questa saga fu accusata di plagio, poichè vi sono tantissime analogie con Il Signore degli anelli di Tolkien ed in parte confermo, basti pensare al Signore degli Inganni,e il pensiero vola sibito a quello di Tolkien.
Anche in questo libro di Brooks c'è una compagnia che parte alla ricerca di qualcosa che serve per sconfiggere gli Ombrati, il male che penetra negli individui e li distrugge, così come l'anello serviva per sconfiggere il male.
Io ho letto entrambi, ed in effetti mentre leggevo Gli eredi di Shannara, mi tornava in mente Tolkien, però ho notato una sostanziale differenza tra i due, in Terry Brooks c'è più sentimento, ci si emoziona, i personaggi non sono solo personaggi, sono uomini che provano sentimenti, ci si può confrontare con questi personaggi di Brooks, con quelli di Tolkien no, essi sono solo personaggi, che fanno parte di una storia avvolgente, ma che non lascia nulla di sentimentale, il pathos in Tolkien è ben poco, da un punto di vista dei persoanggi, ricordo che mi sono emozionata solo per il discorso dei Barbalberi. Con questo non voglio dire affatto che Il Signore degli anelli lascia indifferenti, anzi le vicende coinvolgono, soprattutto le scene di battaglia, ma ai personaggi a mio parere manca, cosa che invece ho riscontrato Negli eredi di Shannara, uno spessore emotivo che rende i personaggi, seppur fantastici,più vicini a chi legge.

La storia narra le vicende di Par Ohmsford,elfo per metà, che ha l'uso della magia, magia che ancora non riesce a gestire bene, di Coll fratello di Par, che non possiede la magia, Steff e Teel, una coppia di nani, Morgan Leah, grande amico dei fratelli e di Steff, Padishar Creel, furfante, brigante che lotta contro la Federazione che vuole schiavizzare le Quattro terre, ma che decide di aiutare Par Omsford nel trovare La spada di Shannara, ma ci sono anche altri tre personaggi che saranno più importanti dopo, negli altri libri che completano il ciclo e sono Wren Ohmsford, cugina dei fratelli, Walker Bho e Cogline.

Vi raccomando questo libro è molto bello pieno d'avventura, io ed Orazio abbiamo comprato il seguito ed anche il ciclo che lo precede, per cui vi terrò aggiornati.

Buona lettura

2 commenti:

  1. Fino a qualche anno fa leggevo tutto di Brooks, poi l' ho un pò abbandonato.
    Si è vero, molti riferimenti a Tolkien ma uno stile tutto suo.
    Poi Brooks ha un dono particolare nello scrivere, che pochissimi scrittori hanno a mio avviso: ti fa entrare nella storia. Ha una capacità descrittiva molto potente, ma non prolissa, e soprattuto che non interrompe il filo narrativo.
    Gli Eredi si leggono tutti d' un fiato, veramente molto bella la storia.

    RispondiElimina
  2. Ciao Mary.. hai ragione nn ci si becca neanche più su msn. Brutto periodo.. superato egregiamente, per fortuna. Credo che inavvertitamente tu mi abbia cancellato dai tuoi contatti e se così fosse mi farebbe piacere che mi riaggiungessi alla lista dei tuoi amici: dark_lady65@hotmail.it. Anche io ho tanto da dirti.. dai.. nn perdiamoci di vista! Un abbraccione.. Monica

    RispondiElimina