martedì, ottobre 09, 2007

Cuccette per signora


Un libro delizioso, punti di vista di sei donne, ognuna con la sua storia, storie raccontate con rabbia, ma anche con una certa soddisfazione per essere riuscite in qualche modo a cavarsela in mondo fatto solo per gli uomini.
Libro scritto da una scrittrice indiana, ed ambientato in India, dove la differenza tra uomini e donne è molto marcata.
La protagonista che ci conduce per tutto il libro alla socperto dell'universo femminile di queste narratrici casuali è Akhila, ha 45 anni, non è sposata, non ha figli, nè una famiglia, una donna costretta dalle circostanze a fare tutto ciò che non vorrebbe, costretta a prendersi cura della madre, dei fratelli e mai di se.
Un giorno decide di prendere il treno ed andare via, per staccare la spina e per capire cosa sia meglio per lei.
Da una forma di apatia viene colta da una voglia di vita ed ciò che avviene anche alle altre cinque viaggiatrici, cono sciute nel vagone per signore.
La vita di Akhila prende forma attraverso i racconti, spesso drammatici, delle altre donne che l'aiutano a capire cosa deve fare per se stessa, per essere felice.

Libro molto intenso, pieno d'ironia e leggerezza allo stesso tempo.
Le storie sono come sei fiori che vogliono essere colti.

Buona lettura

1 commento:

  1. Beh, dopo tanto ho visto un libro non di fanascienza, non di horror che mi ispira. :-)

    Ho gusti difficili in fatto di letture
    :-P

    RispondiElimina