sabato, ottobre 20, 2007

Ma gli androidi sognano pecore elettriche?


Libro suggestivo e pieno di conflitti interiori ed esteriori, da questo libro è stato tratto il film di Ridley Scott "Blade Runner", che io amo, il libro mi ha un pò spiazzato, poichè è diverso dal film, anzi sarebbe giusto dire che è il film diverso dal libro, ma entrambi avvincenti e pieni di spunti esistenzialisti.
Ciò che lega film e libro è il dubbio se le macchine riusciranno mai ad avvicinarsi all'uomo anche per quel che riguarda l'empatia, motivo per cui androidi ed umani si diversificano, l'incapacità di riuscire a trasmettere il sentimento umano agli androidi.
Leggendo pensavo che esistono umani che sono molto simili agli androidi e che non sanno cos'è l'empatia verso gli altri, ma sarà vero che siamo lontani dall'essere invasi dalle macchine, penso che ormai siamo talmente immersi nella tecnologia che stiamo perdendo molto dell'essere umano.......
Leggendo il libro ho provato una certa simpatia per questi androidi, che tentano di ocmprendere il mondo umano, ma non ci riescono ed io penso che non c'entri l'empatia è che prorpio l'uomo è complicato da comprendere, ed anche un'intelligenza superiore non riesce a penetrare i pensieri.
Un libro bello, scorrevole, a volte ironico, sarcastico, ma molto più vicino a noi gente del 2007 di quanto si possa immaginare, Dick presenta un'umanità che ha bisogno di una scatola per provare emozioni, e noi abbiamo bisogno di essere belli e ricchi per essere felici, di essere impasticcati per sballarci il sabato sera, di avere tutto subito se no cadiamo in depressione!!!!!!!!!!

Buona lettura e chissà magari scoprite di essere un pò androidi pure voi......

4 commenti:

  1. grazie del suggerimento... un libro diverso dal mio genere, quindi ben vengano le cose diverse. ciao

    RispondiElimina
  2. Certo che la fantascienza di una volta era una delizia... ormai è un genere praticamente estinto oppure escono di quelle porcherie...
    :-(

    Leggendo pensavo che esistono umani che sono molto simili agli androidi e che non sanno cos'è l'empatia verso gli altri
    ****
    Vero!!


    penso che ormai siamo talmente immersi nella tecnologia che stiamo perdendo molto dell'essere umano.
    ****
    Noooooo, l'uomo è sempre l'artefice delle cose buone o cative che fa, pensa e progetta. Le macchine sono solo un mezzo.
    :-)

    P.S.: Ma come, ti piace la pioggia? Ho trovato un'altra persona a cui piace la pioggia e andare in giro quando piove?
    :-P

    RispondiElimina
  3. Saluto alla robo-cognatina :*

    RispondiElimina
  4. ciao mari!!!!grazie mille del tuo commento!!!torna quando vuoi, a me fa molto piacere...anche io tornerò da te...e poi, come non potrei?!?non so se hai letto fra i miei gruppi e cantanti preferiti all'interno del mio profilo completo....Battiato!!!!!!!!!!!il non plus ultra!!!!!!!!!grazie a lui anni fa ho fatto una tesina x l'esame di maturità memorabile!!!!e ho già in mente 10-12 canzoni da segnare sul mio blog....e prima di tutte metterò la mia preferita...vediamo se indovini qual è.....ih ih ih
    un bacio, bellissimo blog...
    a presto, Libera

    RispondiElimina