domenica, novembre 25, 2007

Per un pugno di libri


Programma che va in onda su rai tre la domenica pomeriggio, programma molto istruttivo ,ma allo stesso ha il pregio di parlare di cultura con leggerezza, senza appesantire l'argomento, con allegria e con molto impegno i ragazzi di varie scuole si sfidano a colpi di libri, partecipano anche personaggi noti del mondo dello spettacolo e non, che tentano di aiutare i ragazzi a vincere le puntate.
Amo questo programma, lo seguo da anni, è un momento molto piacevole per sentire parlare di libri, ma allo stesso tempo per prendere nota di libri che non conosco, motivo per cui la mia lista si allunga di brutto.
Ricordo quando studiavo, che aspettavo di far pausa con qeusto programma, ma non è un semplice diversivo, con i quiz che vengono proposti ci si allena al sapere, alla capacità che si ha di ricordare i libri, i personaggi che ci hanno preso.

Buona domenica

6 commenti:

  1. Lo seguo ogni tanto.
    Un saluto e buon inizio di settimana.
    *S*

    RispondiElimina
  2. copiona... ;O) era il mio prossimo post.
    Ogni tanto temo che l'annullino perchè è troppo intelligente da far vedere in TV.

    RispondiElimina
  3. io le seguo sempre e mi piace un sacco..!!Cognatina ,è tanto che non ci sentiamo..ma ho sempre meno tempo.Comunque il 9 scendo a Catania e resto fino al 17 e poi dal 26 al 3..quindi tante occasioni per stare insieme e viverci il periodo natalizio (che io adoro)senza troppi pensieri(anche se tu sarai incasinatissima)..ti lascio un bacino fortissimo,tvb
    Nadia

    RispondiElimina
  4. Dico la verità, Mafalda: lo seguo poco. Ma lo apprezzo. La Rai negli ultimi anni ne avrà azzeccati due o tre di programmi. Poi il nulla. Ricordo "Tommaso", condotto da Antonio Lubrano: un programma che metteva a confronto diverse "visioni del mondo" attraverso il pensiero di due diversi filosofi. Trasmesso alle dieci del mattino, appena sei puntate, chiuse bottega e non venne più riproposto.
    Otto anni fa, anche più, il famoso - da me poco apprezzato - filosofo Gianni Vattimo tenne delle lezioni, trasmesse dalla RAI all'una di notte, e in replica il mattino seguente... alle 5!
    Potrei continuare.... lirica, teatro, rubriche culturali, documentari ecc.
    Dicono che non fanno ascolto. Ora io mi chiedo: come mai i canali francesi trasmettono quasi esclusivamente quei programmi che da noi RAI, MEDIASET ed altri snobbano con molta facilità?
    Saranno i francesi più intelligenti di noi? siamo noi più scemi dei francesi? O non sarà, forse, che da noi i cretini arrivano in alto??
    Ci tengo a sapere la tua opinione. Un grosso bacio ed un fraterno abbraccio ad O.

    RispondiElimina
  5. In passato mi è capitato di vederlo e mi era piaciuto, ma poi...ho iniziato a non accendere più la televisione...e a perdere anche queste "rare" trasmissioni culturali. Ma quanti libri avrai letto finora? Sei incredibile! Notte, Valentina

    RispondiElimina
  6. Per Antonio: caro amico forse hai ragione tu da noi vince la trasmissione del più scemo!!!!!!!
    Sono pochi i programmi che valgono, e pochi i conduttori che riescono ad interessare chi guarda il programma.
    Noi pensiamo solo ai vestiti, ad essere snelli e famosi, tutto ciò che ha a vedere con la testa lo mettiamo da parte!
    C'è un programma che seguo quando posso e va in onda, guarda csao su rai tre, ed è il programma del mattino che parla di teatro e fa parlare gli attori, ma quelli veri, non qeulli fittizi da fiction, ma quelli che studiono e si mettono in gioco tutte le sere a teatro!!!
    Seguo poco la televisione, ma ci sono alcune, pochissime cose per cui ne vale la pena!!!
    Per Irene:ma che ci vuoi fare se siamo due drogate dei libri?????Era ovvio che facessi un post del genere e che tu volevi farlo....
    La classe non è acqua è un buon libro!!!!!!!!!
    Per la mia cognatina:Ho saputo che presto ci vedremo!!!!!Evvai!!!!!!!!!
    Per Valentina: non lo so quanti ne ho letti, ma sono sempre di meno rispetto a quelli che ancora devo leggere!!!!!!!
    SONO DROGATA!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina